Guardia di Finanza, Feltre

Guardia di Finanza, Feltre

L’intervento di bonifica di parte del secondo piano della sede della Tenenza di Feltre è stato svolto in soli 10 giorni: pur non avendo causato danni alle strutture, il sinistro ha pesantemente contaminato parte della caserma con particolato di origine carbonioso, un forte agente inquinante, oltre che collettore di composti cancerogeni.

CLIENTE
Sede Tenenza Guardia di Finanza, Feltre, Belluno

Sito in via Giovanni Gaggia, a Feltre, l’edificio ospita da anni la Guardia di Finanza di Feltre, importante centro bellunese situato tra il fiume Piave, il Monte Tomatico e le Dolomiti Feltrine. La caserma della Finanza feltrina è particolarmente importante nel territorio poiché fornisce i propri servizi a numerosi comuni limitrofi come Alano Di Piave, Fonzaso, Pedavena, Lentiai, Cesiomaggiore, Lamon, Arsiè, San Gregorio Nelle Alpi, Santa Giustina, Seren Del Grappa, Sovramonte e Quero Vas. Importanti le recenti operazioni contro gli appalti all’Usl di Feltre ed il sequestro di ben 14mila articoli non a norma o contraffatti.

IL SINISTRO
Cortocircuito di un condizionatore portatile.

Il cortocircuito non è altro che un imprevisto aumento della corrente circolante in un circuito causato dall’annullarsi accidentale, in seguito a contatto, della resistenza tra punti che solitamente sono a potenziale diverso; il calore sviluppato produce effetti deleteri sugli impianti e sulle apparecchiature elettriche, portando anche allo scoppio di incendi. In questo caso il cortocircuito è stato causato da un condizionatore d’aria portatile posto al secondo piano della palazzina, all’interno dell’ufficio Verificatori intorno alle ore 10:30: il vano è stato rapidamente riempito dal fumo.

I DANNI
Fuliggine e danni da fumo.

Nell’incendio sono stati contaminati numerosi vani e spazi, da quello fulcro del sinistro all’Ufficio del Comandante e delle Pattuglie, da alcune camerate al ripostiglio fino alle scale ed al corridoio: nonostante nessuna delle stanze abbia subito danni distruttivi alle superfici edili, è stata rilevata un’abbondante presenza di fuliggine inquinante di origine carboniosa allo stato pulverolento all’interno di tutti i vani.

L’INTERVENTO
Decontaminazione arredi e pavimenti.

In soli 10 giorni, il personale qualificato messo in campo da Brendolan Emergency ha consentito alla Guardia di Finanza di Feltre di poter nuovamente usufruire di tutti i locali interessati dall’incendio. Nello specifico si è provveduto ad una rapida decontaminazione degli arredi di tutti gli uffici al fine di interrompere il processo di ossidazione in corso, nonché della pavimentazione di gres porcellanato, per l’80 per cento ricoperta da particolato carbonioso estremamente cancerogeno.