antincendio

Come scegliere i sistemi antincendio domestici?

Ogni edificio necessita del proprio sistema antincendio: dipende da com’è fatto e dai materiali in esso contenuti…

A seconda del materiale presente in un edificio si possono innescare incendi più o meno fumosi ed incendi dalla temperatura più o meno alta che potrebbero richiedere un particolare tipo di rivelatore piuttosto che un altro. Infatti i sistemi antincendio non sono tutti uguali, ma variano in base a cosa sono in grado di rilevare.

RILEVATORI: DI FUMO, DI CALORE, DI FIAMMA E FOTO-OTTICI

Scopriamo quindi le più comuni tecnologie per il rilevamento degli incendi:

  • Rivelatori di fumo: si tratta di sensori che rivelano la presenza nell’aria di particelle che sono il risultato diretto di un processo di combustione.

  • Rivelatori di calore: sono progettati per reagire all’innalzamento della temperatura. Quando scoppia un incendio all’interno di un appartamento, la temperatura dell’aria sale e questo tipo di dispositivi, posizionati sulle pareti o sui soffitti, riescono a lanciare l’allarme fin dai primi istanti.

  • Rivelatori di fiamma: rappresentano un gruppo di rivelatori antincendio molto particolare dato che hanno una sensibilità specifica che viene attivata dalla particolare radiazione emessa dalle fiamme di un incendio.

  • Rivelatori foto-ottici a diffusione: sono dotati di una lente ad infrarossi molto sensibile ed in grado di percepire la presenza anche di una minima quantità di fumo nell’aria.

0 747