Stazione di Verona Porta Nuova

Stazione di Verona Porta Nuova

Sono occorsi 14 giorni per bonificare l’intera area della stazione veronese interessata dall’incendio scoppiato in un locale tecnologico, ma dopo sole 28 ore i tecnici della Brendolan Emergency avevano già consentito alla struttura scaligera di riprendere il proprio normale ciclo lavorativo.

CLIENTE
Stazione di Verona Porta Nuova.

Interessata da circa 68mila transiti giornalieri, la Stazione di Verona Porta Nuova, una delle prime dieci a livello nazionale, è il principale scalo ferroviario cittadino: inaugurata nel 1852, la stazione venne danneggiata nel 1940 e per ben due volte nel gennaio del 1945 dai bombardamenti tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. Interessata da un primo intervento di riqualificazione negli Anni Novanta, solo recentemente sono stati completati i lavori di rifacimento di parte degli spazi interni e della totalità del piazzale antistante.

IL SINISTRO
Cortocircuito in un locale tecnologico.

L’incendio è scoppiato in un locale tecnologico della stazione di Verona Porta Nuova, provocando tanta paura, ma soprattutto disagi a pendolari e turisti. Il rogo è scoppiato nel pomeriggio di una festività primaverile e ha riguardato un locale adibito al controllo delle apparecchiature elettriche di comando. I treni lungo la linea Venezia-Milano hanno subito rallentamenti ed il traffico ferroviario è stato sospeso dalle 17.40 alle 19.00 circa. Interessate le linee ferroviarie Bologna-Verona e Milano-Venezia, con i treni che hanno registrato ritardi fino a 60 minuti. Alcuni convogli sono stati istradati su itinerari alternativi, con tempi di viaggio maggiori di circa 120 minuti.

I DANNI
Soffitti, pavimenti ed impianti danneggiati dal fuoco e dalla fuliggine.

Scaturito da un locale tecnico e causato da un cortocircuito, l’incendio ha compromesso gravemente soffitti, controsoffitti, canalette d’aria, pavimenti ed impianti di climatizzazione di numerosi vani del piano terra della Stazione di Porta Nuova. Attraverso un cavedio, inoltre, il fumo e la fuliggine si sono propagati anche in alcuni uffici del primo piano, causando ingenti danni da fumo e fuliggine allo stato polverulento.

L’INTERVENTO
Protocollo d’emergenza e decontaminazione dell’area.

Considerando l’estrema urgenza della situazione, Brendolan Emergency ha predisposto un protocollo eccezionale d’emergenza intervenendo solo 4 ore dopo essere stata contattata. Lavorando a ciclo continuo e servendosi di tutte le più moderne tecnologie per la sanificazione, la bonifica e la pulizia, Brendolan Emergency ha operato la decontaminazione dell’intera area in soli 14 giorni, consentendo, nel frattempo, alla Stazione di riprendere il normale ciclo lavorativo appena 28 ore dopo il sinistro.