Analisi dell'aria ambiente | Brendolan Emergency

BONIFICA POST INCENDIO: ANALISI DELL’ARIA AMBIENTE

Quando un’azienda o un’abitazione subisce un incendio è fondamentale affidarsi a un esperto in bonifiche, specializzato nel gestire in sicurezza ed emergenza le attività di salvataggio e recupero, senza trascurare la salute delle persone. Ecco perché dopo una bonifica post incendio è cruciale eseguire un’analisi dell’aria ambiente per certificarne la salubrità.

Analisi dell'aria ambiente | Brendolan Emergency

Analisi dell’aria ambiente dopo un incendio

I fumi provocati da un incendio e il particolato da esso prodotto può degradare la qualità dell’aria per mesi a seguito dell’evento. Comprendere gli effetti dei Composti Organici Volatili (dall’inglese VOC, Volatile Organic Compounds) permette una valutazione del livello della contaminazione da fuoco e fumo residua, specialmente in quelle situazioni dove le tracce visibili dell’incendio sono svanite ma l’odore persiste.

Analisi dell’aria ambiente: i livelli di salubrità

I livelli di salubrità sono quelli a cui fanno riferimento le normative per i singoli ambienti in cui ha avuto luogo il sinistro (v. D.Lgs 81/2008). Tale decreto legislativo prescrive misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori in tutti i settori di attività privati o pubblici. In base alle norme di legge, il datore di lavoro ha l’obbligo di identificare i fattori di rischio per la salute dei lavoratori legati alle loro specifiche attività e di prendere le adeguate contromisure tra le quali spicca l’analisi dell’aria ambiente.

A tal proposito Brendolan Emergency  offre a garanzia del protocollo di risanamento e a tutela della salubrità dei locali ai propri Clienti un’indagine, eseguita da laboratorio tecnico abilitato, per la misurazione degli Agenti Chimici Pericolosi finalizzata alla valutazione del rischio di esposizione a sostanze pericolose, secondo quanto definito all’art. 225 del D.lgs. 9 aprile 2008 n° 81 – “Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro” applicando tale normativa in un contesto domestico così da avere un riscontro dei dati ottenuti.

L’indagine del rischio e l’analisi dell’aria ambiente comprendono:

  • l’analisi degli agenti chimici aerodispersi sul posto
  • la definizione delle modalità di determinazione degli agenti chimici
  • l’analisi dei valori limite di esposizione applicabili agli agenti chimici determinati
  • la determinazione delle concentrazioni degli agenti chimici aerodispersi
  • la valutazione del rapporto tra le concentrazioni degli agenti chimici aerodispersi ed i relativi limite di esposizione.

Tale accertamento sarà rivolto specificatamente ai prodotti organici quali IPA “Idrocarburi Policiclici Aromatici” ovvero la categoria di composti chimici, in generale tossici, costituiti da più anelli aromatici.

IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI (IPA)

  • Benzo[a]pirene (BaP) CAS No 50-32-8
  • Benzo[e]pirene (BeP) CAS No 192-97-2
  • Benzo[a]antracene (BaA) CAS No 56-55-3
  • Crisene (CHR) CAS No 218-01-9
  • Benz[b]fluorantene (BbFA) CAS No 205-99-2
  • Benzo[j]fluorantene (BjFA) CAS No 205-82-3
  • Benzo[k]fluorantene (BkFA) CAS No 207-08-9
  • Dibenzo[a,h]antracene (DBAhA) CAS No 53-70-3

L’analisi dell’aria ambiente di Brendolan Emergency

Brendolan Emergency è certificata in qualità ( UNI EN ISO 9001:2015 ), sicurezza ( UNI EN ISO 45001:2018 ) ed ambiente (UNI EN ISO 14001:2015 ) specializzata nel campo del risanamento danno da sinistro: bonifiche post incendio, alluvione o inondazione.

Mettiamo la salute dei nostri clienti al primo posto, studiamo ed aggiorniamo costantemente protocolli specifici per ogni tipo d’intervento, volti all’analisi dell’aria ambiente per una completa eliminazione delle sostanze nocive dopo un sinistro da incendio o da alluvione/inondazione.

 

Vuoi saperne di più sui nostri servizi? Non esitare a contattarciIl nostro numero verde è 800038460.

Per leggere altre news clicca qui!

 

1 2558